La regione Marche nella Top 10 di Lonely Planet

Un risultato straordinario per le Marche, seconda nella Top 10 Lonely Planet delle regioni del mondo da visitare nel 2020.

La regione Marche nella Top 10 di Lonely Planet

Come in ogni favola che si rispetti, anche per le Marche è arrivato il Principe Azzurro. Questo principe ha un nome (Lonely) e un cognome (Planet), la famosa casa editrice australiana che diffonde guide turistiche in tutto il mondo da quasi 50 anni.

Il suo arrivo non è stato il classico arrivo su un cavallo bianco, ma bensì includendo le Marche nella “Top 10 delle regioni da visitare nel 2020”. Un risultato straordinario per le Marche, che di solito viene snobbata per regioni a lei confinanti come la Toscana, a cui però non ha nulla da invidiare con un repertorio altrettanto ampio di storia, paesaggi e gastronomia. Infatti nelle Marche si possono visitare magnifici palazzi rinascimentali, ammirare tortuose campagne di vigneti, invitanti spiagge sia per giovani, sia per famiglie, parchi naturali e ovviamente gli appennini. Si può partecipare a innumerevoli sagre gastronomiche che spaziano dal pesce dell’adriatico, alla coltivazione di legumi, dalla carne marchigiana e non per ultimo l’appuntamento autunnale con il tartufo, tra i più pregiati a livello mondiale.

15 mete imperdibili nelle Marche

1 – Piazza del Popolo di Ascoli Piceno: visitare questa suggestiva piazza di epoca rinascimentale è sicuramente una tra le prime cose da fare nelle Marche; caratterizzata da una forma triangolare essa presenta una elegante pavimentazione di lastre di travertino ed è sede del rinomato Palazzo dei Capitani del Popolo (a cui deve il nome). Grazie alla sua bellezza è stata scelta come location di diversi spot pubblicitari.

2 – Grotte di Frasassi: queste grotte carsiche sotterranee, le cui stalattiti e stalagmiti hanno dato luogo a sculture naturali dalle forme bizzarre e originali, sono situate presso il comune di Genga, in provincia di Ancona. Costituiscono il fiore all’occhiello dell’intera regione.

3 – Santuario della Santa Casa di Loreto: questa basilica, che sorge sulla piazza principale del comune di Loreto (Ancona), è stata costruita dal 1468 alla metà del ‘700. Presso questo santuario accorrono turisti da tutto il mondo per rendere omaggio ai resti, in esso custoditi, della Santa Casa di Nazareth dove visse Gesù.

4 – Il lungomare di San Benedetto del Tronto: questo pittoresco e curatissimo lungomare, che si estende per 4 km è costellato da attrezzatissime strutture balneari e di caratteristici chalet, a cui fanno da sfondo lussureggianti pinete e giardini ben curati. Insomma, da una parte il mare e dall’altra il verde!

5 – Il castello di Gradara: situato nell’incantevole borgo di Gradara, il Castello è una fortezza medievale protetta da cinte murarie che conserva intatto il fascino dell’epoca in cui fu costruito. Si tratta di uno dei monumenti più apprezzati tra le mete turistiche della regione Marche, sicuramente una cosa da vedere viaggiando per le Marche.

6 – Palazzo ducale di Urbino: assolutamente un luogo da visitare nelle Marche, simbolo del Rinascimento italiano. Questo edificio ospita la Galleria Nazionale delle Marche. Il Palazzo fu eretto per volere di Federico da Montefeltro nel XV secolo.

7 – Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano: ubicato presso l'ex convento dei padri domenicani, questo museo rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti dell’arte cartaria.

8 – Cattedrale di San Ciriaco ad Ancona: questa basilica medievale rappresenta uno dei monumenti più interessanti tra le mete delle Marche. Si tratta di una delle massime espressioni dell’arte romanica e fu realizzata tra l’XI e il XIII secolo.

9 – Oratorio di San Giovanni Battista di Urbino: ubicato sotto la fortezza di Albornoz, questo oratorio costituisce uno splendido esempio di arte gotica. Al suo interno sono conservati gli affreschi dei fratelli Lorenzo e Jacopo Salimbeni.

10 - Chiesa di Santa Maria della Rocca di Offida: questa basilica romanico-gotica in laterizio, realizzata più di 800 anni fa, sorge su uno sperone roccioso a Ovest del piccolo centro di Offida, rientra a pieno diritto tra le cose da vedere nelle Marche. Al suo interno sono contenuti affreschi che raffigurano, tra gli altri, i cicli di Santa Caterina e di Santa Lucia.

11 - Le Lame Rosse, Fiastra (Macerata): fenomeno alquanto inusuale di erosione della roccia, che ha portato in vista il substrato di ferro: il risultato è un paesaggio davvero particolare, che ricorda i Canyon americani. Le Lame Rosse sono situate vicino al lago di Fiastra e sono facilmente raggiungibili a piedi in circa 1 ora di facile cammino.

12 - Monte Conero, Ancona: monte situato sulla costa del Mar Adriatico: dall'aspetto maestosono nonostante i suoi 572 m.s.l.m., il monte Cònero ha splendidi e altissimi strapiombi e vanta le rupi marittime più alte di tutta la costa orientale. Questo monte rappresenta l'unico tratto di roccia calcarea da Trieste al Gargano.

13 - Palazzo Pianetti, Jesi: edificio residenziale e patrizio, il Palazzo Pianetti rappresenta il più eclatante esempio di architettura settecentesca a Jesi. Si sviluppa essenzialmente su due piani: nel primo piano è possibile ammirare l'eccezionale Galleria degli Stucchi, lunga più di 70 metri e interamente ricoperta da stucchi in tono pastello in alternanza a scene dipinte. Nel secondo piano si trovani invece le stanze di vita della famiglia: camere da letto, sale, studioli, bagni decorati. Attualmente Palazzo Pianetti è la sede della Pinacoteca Civica.

14 - Sferisterio, Macerata: struttura teatrale con un'architettura unica, che la rende luogo prediletto per la musica da parte di molti cantanti, attori e direttori d'orchestra. Da molti anni ospita il noto "Macerata Opera Festival", e ha una capienza di 2.800 posti.
Lo Sferisterio, con la sua pianta a segmento di cerchio all'uso originario, è uno degli esempi più espressivi del Neoclassicismo europeo.

15 - Borgo di Corinaldo (Ancona): Corinaldo è la patria di Santa Maria Goretti, e nel 2007 fu insignito del titolo di "Borgo più bello d'Italia".
Cinto da antiche mura risalenti al XIV secolo e ancora oggi molto ben conservate, il borgo presenta molti luoghi d'interesse tra cui il Santuario Maria Goretti, il Teatro Comunale Carlo Goldoni e il Palazzo Comunale.

2020 anno importante per le Marche

Nel 2020, i riflettori saranno puntati su Urbino, la città più pittoresca delle Marche, che conduce le celebrazioni per celebrare il 500° anniversario della morte di Raffaello, considerato uno dei più grandi artisti d'ogni tempo. La mostra “Raffaello e gli amici di Urbino”, dal 3 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020, promossa e organizzata dal Polo Museale delle Marche, diretto da Peter Aufreiter, con la collaborazione del Comune di Urbino e della Regione Marche, rappresenta solo l'incipit di una messe d'iniziative che vedranno protagonista per tutto il 2020 il pittore, architetto e ispiratore di secoli di arte che verranno dopo di lui.

Le Marche la ‘cenerentola’ che ha indossato la scarpina di cristallo. E voi, cosa aspettate a visitare questa Regione splendida?


PUBBLICITA'

SONDAGGI

vorresti Beppe Grillo come presidente del consiglio?



voti 177
CREA SONDAGGIO
TUTTI I SONDAGGI

NEWSLETTER

Rimani Aggiornato??
Iscriviti alla BarattoMail



inserisci la tua e-mail!


CALENDARIO

<<NOVEMBRE 19>>
DLMMGVS

CONDIVIDI

STATISTICHE

- VISITE -
 Uniche: 4.675.844
Grafico visite degli ultimi 7 gg
 Oggi: 1.643
 Connessi: 10
- ANNUNCI -
 Annunci: 9.548
 Categorie 116
- ISCRITTI -
 Utenti: 15.424
 BarattoMail: 14.998
- CARTOLINE -
 Inviate: 2.031
- BARATTOLink -
 Esposizioni: 15.369
 Click: 6